03. PER CONOSCERE IL SISTEMA

Gli Strumenti di Inversione Neurolinguistica sono divisi in quattro tipologie:
SENSORIALI / GRAFICI -COGNITIVI / METAFORICI / RE-ATTIVI. Le categorie di Strumenti di Inversione INL prendono in considerazioni “i canali d’interazione con l’esistenza”:
uditivo - visivo - cinestesico - percettivo

Sono studiati per stimolare ed equilibrare la capacità percettiva e sensoriale. La percezione è una condizione umana naturale che, secondo questo sistema, deve essere presa in considerazione in modo pedagogico sin dall’infanzia. Molte esperienze sensoriali o extra sensoriali sono sottovalutate, temute o negate dovuto alla mancanza d’informazioni logiche e coerenti o alle credenze. Per il Sistema Didattico Inverso la percezione non deve ne dominare ne mancare nell’interazione con il mondo.

Gli Strumenti sensoriali lavorano sul canale percettivo stimolandolo, nel caso sia chiuso, oppure ridimensionandolo, nel caso sia troppo aperto. Il Sistema Didattico Inverso non utilizza le meditazioni come strumenti, si avvale di proiezioni sensoriali mirate ad invertire programmi epigenetici. L’utilizzo dei canli sensoriali serve ad ottimizzare gli altri canali : visivi, uditivi e cinestesico in contemporanea.

La Tecnica MO.V®, il primo strumento INL creato da Luciane Arboitte dos Santos nel 2008, è lo strumento sensoriale per eccellenza. L’autrice del Sistema Didattico Inverso è partita dall’aspetto sensoriale/percettivo, per poi arrivare agli altri aspetti del comportamento e sviluppare gli altri strumenti. Il cervello umano è sensoriale. Tutte le immagini ed i pensieri non esistono materialmente dentro il cervello, ed esso, comunque, risponde, reagisce e crea a seconda di esse.

Non è necessario conoscere tutte le quattro categorie di Strumenti di Inversione INL per fare un’Inversione Neurolinguistica. In molti casi soltanto l’applicazione della tecnica MO.V® è già sufficiente per equilibrare i canali di interazione e produrre un cambiamento di atteggiamento verso una situazione. Per questo motivo la Tecnica MO.V® può essere sperimentata o imparata anche da sola.


Le metafore rappresentano un linguaggio che permette di esprimere ciò che le parole non riescono. La comunicazione metaforica utilizza la capacità di proiezione mentale per spiegare comunicando. I bambini, per esempio, comunicano senza alcuna difficoltà attraverso l’astrazione nei loro giochi immaginari. Le metafore usate come linguaggio/informazione facilitano la comprensione sviluppando il canale uditivo, visivo e sensoriale allo stesso tempo. Con le metafore gli esseri umani riescono a gestire le informazioni dentro di se proiettando immagini mentali e creando nuove informazioni.

Le metafore arrivano dove le parole mancano.

Il linguaggio metaforico è efficace nell’inversione del modo di vedere o interpretare determinate situazioni/problemi. Gli Strumenti Metaforici possono essere adattati a tutte le persone, ma soprattutto, rappresentano un importante strumento didattico per i più piccoli, potendo essere utile a genitori ed insegnanti. Aggiungono nuove sfumature alla realtà, oltre ad arricchire la comunicazione. Lo Strumento Metaforico più importante del Sistema Didattico Inverso è il libro I Tre Tempi di Coerenza (IMA Publishing 2016). Lo trovi gratuitamente da scaricare nella sessione download.


Gli Strumenti Grafici Cognitivi sono logici, pratici e visivi. Offrono la possibilità di “illustrare” le situazioni permettendo la loro visione in modo staccato. I grafici cognitivi utilizzati per creare la mappa storica della persona, per esempio, stimolano contemporaneamente i canali visivi e uditivi.

Le persone che non riescono a mettere in pratica ciò che pensano, dicono o sentono, quando utilizzano gli Strumenti Grafici Cognitivi migliorano l’interpretazione ed i risultati pratici della vita.

Gli Strumenti grafici/cognitivi si avvalgono di forme e colori personalizzati e, molte volte, sono elaborati durante la sua applicazione. Alcuni strumenti grafici/cognitivi, come lo sKemagenalogico®, per esempio, sembrano complessi, ma una volta compreso il loro meccanismo, sono di grande utilità nell’identificazione delle programmazioni di base ereditate. Molti strumenti grafici sono disponibili nei fascicoli ME1 (self training) scaricabili nella sessione download.


Le azioni possiedono significato e linguaggio. Gli Strumenti Re-attivi rappresentano un tipo di comunicazione che si manifesta nella realtà. Questi strumenti sono personalizzati per portare a un’inversione concreta verso una situazione che si desidera comprendere/risolvere. Quando le azioni sono direzionate in modo “coerente” possono sorprendere le programmazioni di base interrompendo la loro ripetizione. È il corpo ad agire, il che ci fa comprendere che si utilizza il canale cinestesico verso la realtà per raggiungere il risultato. Le parole creano, i gesti manifestano e trasformano. Quando parole e gesti sono coerenti fra di loro, trasformano la visione ed il pensiero.

Gli Strumenti di Inversione Re-attivi sono utilizzati per invertire in modo pratico ciò che molto spesso vediamo come un problema.

Le azioni di inversione possono essere comparate a dei riti? All’inizio, le azioni di inversione sono state viste in questo modo, ora non è necessario chiamarle in questo modo, perché è possibile spiegare il loro funzionamento logico. Non serve più usare la magia come metafora per spiegare ciò che può essere visto come logico, biologico e matematico.

I riti sono azioni interpretate con linguaggio metaforico dovuto al limite imposto dalle credenze. Tutto ciò che facciamo ha significato. Di solito, non diamo attenzione o intenzione alle nostre azioni più semplici, il che ci fa pensare che non sono importanti. In realtà, un rito e un’azione quotidiana non hanno alcuna differenza, perché ogni nostra azione ha un valore nell’espressione della nostra esistenza e sul piano collettivo.

SISTEMA DIDATTICO INVERSO

Guarda anche

04

L'INL E L'AUTONOMIA MENTALE

Persone felici educano meglio, vivono meglio e vedono oltre il successo.

Liberarsi da ogni tipo di programmazione, soprattutto quelle che ci schiavizzano il comportamento e la mente, è il primo passo per trovare il senso della propria esistenza.

CONTINUA ...

05

UNA NUOVA DISCIPLINA

Il Sistema Didattico Inverso può essere aggiunto ad altri programmi didattici arricchendo le loro performance. Nei programmi formativi legati all’educazione, aiuto alla persona o nel mondo imprenditoriale, conoscere gli Strumenti di Inversione Neurolinguistica permette ai formatori di fornire nuove chiavi di lettura ai suoi allievi.

CONTINUA ...