La Tecnica MO.V®

La MO.V®, nasce come Modificazione Vibrazionale del DNA. È il primo strumento di inversione sensoriale creato da Luciane Arboitte dos Santos. Dalla sua applicazione sono nati tutti gli altri Strumenti di Inversione Neurolinguistica.


La sensazione di pace, che si prova durante una seduta MO.V®, è dovuta al richiamo in contemporanea dei sensi fisici. La percezione/stimolazione del tatto, sommata all’udito, all’olfatto e all’alterazione delle sinapsi linguistiche, genera l’inversione sensoriale. Questa sequenza di azioni provoca uno stacco mentale che porta alla sensazione di pace, caratteristica della tecnica MO.V® .


Il rallentamento mentale è il responsabile per i possibili cambiamenti di atteggiamento, ragionamento e comportamento da parte della persona. Restando anche soltanto pochi minuti senza subire il rumore della mente ripetitiva è possibile aumentare l’auto osservazione.


L’inversione sensoriale porterà l’individuo a percepire se stesso diversamente in positivo. La chiarezza provocata dall’inversione sensoriale contribuisce a migliorare le relazioni personali, facilita le scelte e introduce un atteggiamento più leggero verso la vita.


L’inversione sensoriale è molto indicata in casi di grande sofferenza emozionale, come il lutto, per esempio. Molto indicata anche in situazioni dove la mente fa da padrona ed i pensieri ripetitivi non permettono una visione chiara della realtà.


Comunque sia, la MO.V® agisce sul corpo con leggerezza e non è evasiva ( le persone rimangono vestite e la sessione dura 22 minuti).

Può essere applicata a::
- distanza,
- ambienti,
- animali,
- bambini,
- persone in stato vegetativo o in coma.


Per maggiori informazioni scarica il Manifesto della MO.V®.